Berlino che cambia. Da anarchica a immobiliare.

5 Mar

Ops. L’anno scorso ho segnalato un bar per bambini che adesso non c’è più. Si chiamava Babars, al suo posto ora finestre sbarrate e lavori in corso.

La cosa non sarebbe forse così importante, se questo non fosse un altro sintomo di quanto Berlino sta cambiando. Babars esisteva ed era un po’ anarchico, come piace ai bambini, e a me: la proprietaria, un’artista spagnola, aveva trasformato un appartamento del piano rialzato di un palazzo, freddo e un po’ buio, in un caffé con pedana per spettacoli teatrali e angolo giochi. Lì si trovavano mamme stressate vogliose di chiacchiere, prole impiastricciata e i rari vecchietti rimasti nel quartiere. La sera ci si potevano festeggiare compleanni e si faceva musica.

Babars è stato sfrattato, come molti degli abitanti di quel vecchio palazzo, perché la casa è stata acquistata da un qualche gigante immobiliare e ora viene ristrutturata in appartamenti di lusso, che verranno riaffitattati o venduti al doppio del prezzo.
Se volete godervi Berlino com’era sbrigatevi a venire, prima che cambi troppo.

Una Risposta to “Berlino che cambia. Da anarchica a immobiliare.”

  1. Annadiana marzo 8, 2010 a 12:31 pm #

    Se penso che sono 10 anni che non torno a Berlino… C’era ancora il Tacheles in Orianenburgerstrasse! Ora sarà un’altra città.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: