Primo maggio a Berlino

4 Mag

Al primo maggio a Berlino ci sono molte cose da fare. Alcune belle, alcune divertenti, alcune utili. Io ho passato il pomeriggio del primo maggio in piedi, con amici e altre migliaia di persone, ad un incrocio vicino a casa mia, a bloccare una manifestazione di neonazi. Che volevano, guarda un po’, passare attraverso il centro di Berlino. Nella mia città, che se non era mia lo è diventata, a furia di anni di litigi e riinamoramenti, nel mio quartiere, dove vado a comprare il pane, dove mio figlio va a scuola, e dove han diritto di andare a comprare il pane e di andare a scuola tutti, italiani, turchi, tedeschi, e chi più ne ha più ne metta. No, ho pensato, no pasarán, e fortunatamente lo hanno pensato in tantissimi. Ho incontrato amici e vicini di casa. Sopra di noi passavano gli elicotteri, come in Apocalypse now (o almeno così scherzavamo, per sentirci importanti). Le strade erano bloccate dalla polizie, e alcuni conoscenti che avevano dimenticato i documenti non sono riusciti a rientare a casa. L’atmosfera era un po’ di festa e un po’ no: palloncini colorati con scritto “Kein Platz für Nazi” (non c’è posto per i nazisti), bambini, ma anche strani tipi rasati e incappucciati, mentre un altoparlante avvertiva di non lasciarsi provocare. Noi, per evitare ogni provocazione e ormai borghesissimi, ingannavamo il tempo divorando biscottini alla marmellata e bevendo caffè to go. Ma c’eravamo. E non sono passati. .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: