Non è schwül (afoso) ma schwul (gay). Le trappole della lingua tedesca e una festa di strada tutta dedicata all’arcobaleno. A Berlino, ovviamente.

13 Giu

I berlinesi hanno un modo tutto loro di percepire le temperatura. Ci sono 27 gradi, un venticello assai piacevole, il sole che gioca a nascondino dietro le nuvole: ecco, questa è secondo loro una giornata afosa: schwül. Coi puntini sulla ü.

Da non confondersi con Schwul, che vuol dire omosessuale (per me, che non riesco assolutamente a distinguere all’udito le u dalle ü, una sfida impossibile). Però so che a Berlino per il prossimo fine settimana è previsto tempo afoso e una allegra festa di strada con i colori dell’arcobaleno: la Lesbisch-Schwules Stadtfest, appunto.

Il programma è all’insegna del motto “Stessi diritti per persone diverse” e prevede forum di discussione, party, Djs, musica dal vivo, stands di ogni tipo, dai cocktail esotici a quelli di biancheria intima particolarmente fantasiosa. Il tutto in preparazione alla grande e coloratissimo corteo gay che si terrà tra due settimane, il Christopher Street Day. Ma questo in un prossimo post.

La “Lesbisch-Schwules Stadtdfest” si terrà il 14 e il 15 giugno nella Motzstrasse, nel quartiere di Schöneberg.

http://www.regenbogenfonds.de/index_de.php

Immagine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: