Tag Archives: Club berlino dark wave Sigue Sigue Sputnik

Dark Wave, qualsiasi cosa sia: serata al K 17

23 Nov

L’appuntamento è con amici di amici, da poco arrivati dall’Italia. La destinazione un club dark, wave o dark wave, non ho capito bene: il K 17.

Tanto per capire che tipo di musica mi aspetta, faccio i nomi dei Cure e degli Smiths. Gli altri mi guardano con compatimento: roba per ragazzine. Penso ai lunghi pomeriggi di quarta ginnasio chiusa in camera a sentire “Charlotte sometimes” e ammetto: hanno ragione. Ora, alle soglie della maturità, posso anche permettermi di passare a qualcosa di più forte.

Peccato che nel club l’età media si riveli decisamente inferiore alla nostra: ventenni borchiati che ballano su tre piani, al suono di Metallica e Ramstein in versioni diverse. Mi vengono in mente le spelonche in cui si tentava di essere alternativi, laggiù nella nebbiosa Brianza, tanto tempo fa, e questi ragazzini vestiti di nero mi fanno una gran tenerezza. A completare il sapore di déjà vu un manifesto dei Sigue Sigue Sputinik, tra poco qui in concerto. Consulto la mia combriccola: siamo in due a ricordarceli, ma decidiamo comunque di non perderci lo spettacolo (il 19 dicembre, se anche voi siete in fase revival).

Gli amici che hanno deciso la spedizione al K 17 scuotono la testa, dicendo che musica e atmosfera non sono quello che avevano in mente. Mi chiedo perché hanno scelto questo posto, poi seguo i loro sguardi beati e capisco: il luogo pullula di ragazze in corsetto e reggiseno, o solo reggiseno. Sarà quello? Ad ogni modo il cortile del club, nascosto in un palazzone anonimo, è innevato, il wurstel avvolto in una fredda fetta di toast così berlinese che di più non si può, e la compagnia bella. Bene così.

K 17, Pettenkoferstr. 17, 10247, www.k17.de

Consigliato a: Nichilisti under 30. Oppure agli over 30 che si ricordano dei Sigue Sigue Sputnik.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: