Tag Archives: Dorotheenstadt Berlino

C come…un cimitero dove prendere il sole sul prato e far giocare i bambini. A Berlino, ovviamente.

23 Ago

C come cimitero e state già facendo gli scongiuri?  Si vede che non avete mai visitato il cimitero che dico io.

Ma bisogna premettere che a Berlino, in generale, anche i cimiteri sono informali. Verdi, curati, piacevoli.

Il più informale di tutti, completo di parco giochi e ragazzi che prendono il sole, è quello dei liberi pensatori (Freireligiöse Gemeinde) nella Pappelallee, a Prenzlauer Berg. La comunità dei liberi pensatori aveva ricevuto alla fine dell’Ottocento questo piccolo appezzamento di terra per seppellire i suoi seguaci. E ora è una oasi di pace e di verde, con le lapidi che fanno quasi da decorazione tra l’erba ben curata, un angolo recintato con la sabbiatoia e l’altalena, e tante panchine dove riposarsi all’ombra degli alberi. Ai liberi pensatori, evidentemente, la compagnia dei bambini che giocano e delle belle ragazze che leggono sdraiate sull’erba piace molto. Sul portone di ingresso spicca il motto della comunità: “Rendi la tua vita bella e buona qui sulla terra, perché l’aldilà non esiste”. Si può discutere di religione fin che si vuole, a me il consiglio pare comunque sensato.

Dicevamo che è raro che i cimiteri a Berlino mettano davvero tristezza. Con l’eccezione dei cimiteri ebraici, pittoreschi e malinconici. I principali sono due: quello più piccolo anche lui a Prenzlauer Berg, nella Schönhauser Alle. E poi uno dei piú grandi di tutta la Germania (40 ettari e più di centomila tombe: dati che danno l’idea di come doveva essere grande la comunità ebraica prima dell’infamia nazista) nel quartiere di Weissensee. È cosi caratteristico, così ricco di storie da raccontare, che la regista Britta Wauer ci ha girato anche un documentario presentato alla Berlinale qualche anno fa. Attenzione (è ovvio, ma meglio ricordalo): i cimiteri ebraici sono chiusi il sabato. E per rispetto gli uomini si devono coprire il capo, entrando.

Se invece volete andare a trovare qualche personalità famosa, come Bertold Brecht, i filosofi Hegel e Fichte, allora l’indirizzo giusto è quello del cimitero del Dorotheenstädtischer Friedhof (Chausseestraße 126). Il cimitero dei liberi pensatori si trova nella Pappelallee, Quello ebraico di Weissensee è nella Herbert-Baum-Straße 45. Quello di Prenzlauer Berg nella Schönhauser Alle, al 22.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: